Home / Guida Forex / Leva finanziaria: guida e consigli all’uso

Leva finanziaria: guida e consigli all’uso

leva-finanziaria-guida-uso

Del meccanismo della leva finanziaria ne abbiamo già parlato nell’articolo “Guida Forex per principianti” ma per chi è in cerca di un approfondimento sull’argomento qui trova tutte le informazioni necessarie.

La leva finanziaria (o “leverage”) è uno strumento che da la possibilità di acquistare o vendere attività finanziarie per un ammontare superiore al capitale posseduto e, conseguentemente, di beneficiare di un rendimento potenziale maggiore rispetto a quello derivante da un investimento diretto nel sottostante e, di converso, di esporsi al rischio di perdite molto significative.

La leva finanziaria rappresenta un moltiplicatore sia i profitti sia le perdite, e per questo viene identificata come arma a doppio taglio.

Operare in leva significa farsi prestare soldi dal broker investendoli con un certo margine che verrà richiesto in garanzia all’investimento, superato tale margine vi è la classica chiamata a margine, ossia, il broker avverte il trader che il margine è stato raggiunto e che quindi per mantenere aperta la posizione deve versare nuovo capitale. Attenzione quindi all’utilizzo della leva finanziaria.

Esempio:
Una leva finanziaria di 200:1 fa aumentare il potere del capitale di 200 volte. Se per esempio si investe 100€ con una leva 200:1 si entra a mercato con 200.000€.
Attenzione però, in caso una piccola variazione dell’1% nella direzione opposta a quella scelta farebbe scattare la chiamata a margine.

IMPARA A FARE TRADING CON SUCCESSO

Per te una serie di EBOOK GRATUITI per migliorare il tuo trading.
Accedi alla sezione dedicata e scarica immediatamente le tue guide!

Altro esempio:
Per controllare una posizione da 100.000€, il broker preleverà 1.000 € dal tuo conto. La leva finanziario in questo caso sarà di 100:1. Ora stai controllando 100.000€ con 1.000€.
Facciamo il caso che il tuo investimento di 100.000€ cresca di valore fino a 101.000€ cioè cresca di 1.000€. Se tu avessi dovuto investire l’intera somma di 100.000€, la resa sarebbe stata di uno striminzito 1% ( 1.000€ di guadagno / 100.000€ di investimento iniziale ). Questa è detta leva 1:1.
Ma nell’esempio sopra, utilizzando una leva 1:100, il broker avrebbe investito solamente 1.000€ per movimentare un importo da 100.000€, dunque la resa del movimento dell’1% del mercato, significa un profitto del 100% ( 1.000€ di utile / 1.000 €di investimento iniziale).

Quando utilizzare la leva finanziaria

Alcuni broker forex hanno come impostazione di base una determinata leva finanziaria, altri no. Non vi è alcun obbligo di utilizzo della leva finanziaria, ma ma in alcuni mercati risulta necessaria quando non si possiedono i capitali sufficienti per acquistare o vendere determinati asset.

La leva va utilizzata in maniera inversamente proporzionale all’aumento del risultato positivo e direttamente proporzionale all’aumento del risultato negativo: all’aumentare del risultato positivo la leva deve diminuire, mentre deve aumentare all’aumentare del risultato negativo.

Il meccanismo di leva risulta molto utile ai fini di diversificazione del capitale investito, in quanto permette di investire importi minori e quindi è possibile investire su più mercati.

Un consiglio su tutti è quello di utilizzare la leva finanziaria sempre con un certo criterio.

In seguito trovi il link alla pagina dedicata ai broker per conoscere e confrontare caratteristiche e la leva finanziaria disponibile.

migliore-broker-forex


Consigliato

Scopri i segreti del trading, impara le tecniche e le strategie più utilizzate.
Scarica GRATIS le tue guide al trading

ebook  trading

Ti potrebbe interessare:

I FALSI miti sul Forex trading

Il forex trading è un attività in costante crescita è vero, ma per quanto sia possibile guadagnare soldi con il forex, ancora oggi esistono molti FALSI miti che circondano questo mercato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *