Home / Guida Forex / La gestione del rischio nel forex trading

La gestione del rischio nel forex trading

Prima di decidere di aprire una operazione è fondamentale scegliere la quantità di capitale che volete rischiare. È importante conoscere la soglia di perdita che si è disposti a correre nel caso i mercati dovessero muovervisi nella direzione inversa da quella prevista.
Questa soglia è basata sulla propria tolleranza al rischio. Se si accetta questa potenziale perdita, allora è bene andare avanti ed aprire l’operazione, se invece non si è in grado di tollerare questa perdita, allora suggeriamo di non eseguire alcuna operazione fino a che si è trovato il momento in cui è possibile diminuirne il rischio.

Alcuni trader rischiano soltanto l’1-3% del loro capitale su ogni singola operazione. E’ possibile stabilire un limite e decidere di non rischiare più del 2%, l’importante è scegliere un investimento in base alla propria tolleranza al rischio e attenervi a quel limite.

IMPARA A FARE TRADING CON SUCCESSO

Per te una serie di EBOOK GRATUITI per migliorare il tuo trading.
Accedi alla sezione dedicata e scarica immediatamente le tue guide!

Una volta scelta la propria tolleranza al rischio, è possibile stabilire dove inserire l’ordine di stop loss. Questo tipo di ordine può assicurare che l’operazione non potrà mai perdere più dell’importo impostato in quella operazione. È importante sapere che, tuttavia, che gli stop loss non sono completamente infallibili, se il mercato ha un gap, l’operazione potrebbe non chiudersi al prezzo desiderato archiviando quindi una perdita differente da quella scelta. Per ovviare a questo problema consigliamo di operare con quei Broker forex che includono tra i servizi lo stop loss garantito.

Esempio

Se si dispone di un importo da 10.000 euro e se ne vuole rischiare il 2%, è necessario calcolare la dimensione della posizione per l’operazione. Si dovrà prendere in considerazione che il rischio della coppia di valuta che state negoziando, come per esempio 200 euro su EUR/USD, non è lo stesso per la coppia NZD/CAD, il rischio per pip è diverso per ogni coppia di valuta.

E’ fondamentale capire il funzionamento della gestione del rischio nel forex trading, consigliamo percui di iniziare a fare le prime operazioni con un conto demo forex in modo tale da non rischiare di perdere nemmeno un euro.

In seguito l’elenco dei migliori broker che mettono a disposizioni conti demo gratuiti:

Broker
Pro
Leva
Spread
Inizia
plus500 Broker sicuro 300:1 Variabilie apri ora
activtrades Sicurezza Clienti 400:1 0.5 pips apri ora
iqoption Apertura 10€ 1:400 2 pips apri ora
markets Broker sicuro 50:1 3 pips apri ora

Consigliato

Scopri i segreti del trading, impara le tecniche e le strategie più utilizzate.
Scarica GRATIS le tue guide al trading

ebook  trading

About Redazione

L'amministratore e proprietario del portale www.solo-forex.com e del Network di Dove Investire è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti sui indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Una semplice guida per iniziare a fare trading su criptovalute con i CFD

Chi si avvicina per la prima volta al mondo delle criptovalute, potrà trovarsi inizialmente in difficoltà in quanto differente ad altre forme d'investimento ma non meno remunerativo,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.